6214218377186418

Claudio Taffarel fu acquistato dal Parma nella stagione 1990-91, dopo essersi messo in luce ai mondiali di Italia ’90 con la nazionale brasiliana. I maligni dicevano che in realtà questo affare aveva soprattutto un significato commerciale, in quanto per la Parmalat del patron Calisto Tanzi il Brasile era un paese strategico.

Taffarel era un portiere moderno; infatti era particolarmente bravo con i piedi, cosa che gli permetteva di dare soluzioni tattiche alternative agli allenatori e che gli consentì di integrarsi benissimo negli schemi di Nevio Scala. La prima stagione in Serie A per il Parma fu esaltante: gli emiliani furono la sorpresa di quel campionato classificandosi al sesto posto, risultato che gli valse la qualificazione in Coppa Uefa. Nelle stagioni successive il presidente Tanzi iniziò ad attuare investimenti importanti , che rinforzarono ulteriormente la rosa a disposizione di mister Scala. Taffarel rimase al Parma fino al 1993 e in quegli anni con i suoi compagni fu protagonista di trionfi storici come la vittoria della Coppa Italia nel 1992 e soprattutto la conquista della Coppa delle Coppe.

Il portiere brasiliano nella stagione 1993-94 si trasferì alla neopromossa Reggiana, che anche grazie alle sue parate riuscì a salvarsi. Tra l’altro quell’annata fu magica per Taffarel; infatti con il suo Brasile, di cui era un titolare fisso, diventò campione del mondo dando ulteriore lustro al suo curriculum nel quale vi era anche una vittoria nella Coppa America del 1989.

Il calciatore sudamericano ritornò in Italia solo nel 2001 per fare da secondo al giovane Sebastien Frey.

11885223_1182757545098170_3190719246723296311_n

Posted in Calcio


Rispondi