6214218377186418

Carlos Valderrama è stato indubbiamente il calciatore simbolo della Colombia dalla fine degli anni’80 fino alla metà degli anni’ 90.

Il centrocampista colombiano era in possesso di una grande tecnica individuale e deliziava i tifosi con i suoi tocchi di palla raffinati e assist millimetrici. Verso la fine degli anni’80 diventò un vero e proprio personaggio anche in Europa, dove oltre ad ammirarlo per le sue qualità tecniche, destava una certa curiosità anche per il suo look: una foltissima e riccioluta chioma bionda un vistoso baffo nero ed una miriade di braccialetti e collanine. Per la sua immagine fu definito da molti il “Gullit biondo”.

Tra i suoi difetti c’era sicuramente la lentezza, che non gli ha mai permesso di fare il definitivo salto di qualità a livello internazionale e di giocare con maggiore continuità in Europa.

Il calciatore colombiano diventò popolare in tutto il mondo soprattutto dopo Italia’90, dove mise in mostra tutto il suo grande repertorio tecnico e dove fu quasi sempre decisivo per la sua Colombia, che però si arrese agli ottavi di finale contro il Camerun dopo una colossale papera del portiere Higuita.

Valderrama, che dal 1988 giocava nel Montpellier in Francia, dopo il mondiale del 1990 fu acquistato dalla società spagnola del Valladolid. In quella compagine avrebbe trovato due connazionali: l’allenatore Maturana ed il centrocampista Alvarez. Purtroppo l’esperienza spagnola fu piuttosto negativa, anche per problemi di natura societaria. Mister Maturana fu esonerato e Valderrama tornò a giocare in patria.

Un’altra delusione per il Gullit biondo vi fu ad Usa’94. In quel mondiale la Colombia, reduce da un grande girone di qualificazione in Sud America, partiva addirittura tra le favorite; infatti in quella squadra oltre a Valderrama, militavano calciatori del calibro di Asprilla, Valencia, Rincon, Cordoba, Escobar ecc. Purtroppo per i colombiani quei mondiali americani furono una vera e propria disfatta e si conclusero con una rapida eliminazione nel girone eliminatorio dopo aver collezionato due sconfitte.

Carlos Valderrama giocò la sua ultima partita in nazionale ai mondiali di Francia ‘98, anche questa volta i sudamericani furono eliminati nella prima fase.

Il talentuoso centrocampista colombiano terminò la sua carriera negli Stati Uniti dove giocò dal 1997 al 2002.

Valderrama ancora oggi detiene due record con la nazionale del suo paese: è il calciatore con il maggiore numero di presenze ( ben 111) ed è l’unico giocatore colombiano ad aver giocato tre mondiali consecutivi come capitano.

Posted in Calcio


Rispondi