6214218377186418
Il Campobasso nella stagione 1984-85 disputò un ottimo campionato di B soprattutto dopo l’arrivo in panchina di Bruno Mazzia, piazzandosi al nono posto. Ma la vera impresa fu compiuta in Coppa Italia dove i molisani, dopo aver superato il girone, si qualificarono agli ottavi di finale, dove affrontarono la grande Juventus allenata da Trapattoni.
La partita d’andata si giocò il 13 febbraio 1985, proprio nel giorno dell’inaugurazione del nuovo e gremitissimo stadio. Il Campobasso disputò un grande match e riuscì ad avere la meglio sulla Juventus con il punteggio di 1-0 (autorete di Pioli). Un risultato storico per la compagine del presidente Molinari, che mandò in visibilio i quarantamila tifosi rossoblù presenti sugli spalti. Una giornata memorabile per la città di Campobasso.
Ecco le formazioni di quella partita:
Campobasso: Ciappi, Anzivino, Trevisan, Maestripiani, Progna, Della Pietra (Donatelli 75′), Perrone, Pivotto, Rebonato (Tacchi 46′), Goretti, Ugolotti (Lupo 65′) All. Mazzia
Juventus: Bodini, Favero, Caricola, Bonini (Koetting 53′), Pioli, Scirea, Briaschi, Tardelli, Vignola, Platini (Limido 46′), Boniek (P. Rossi 46′). All. Trapattoni
Purtroppo quel sogno per i campobassani durò solamente due settimane. Nella gara di ritorno la Juve si impose infatti per 4-1. Nonostante il risultato, neanche quella partita per gli uomini di Trapattoni fu semplice: il Campobasso passò in vantaggio con Perrone al 15’, calciatore che poi avrebbe giocato tanti anni in serie A con Bari e Atalanta. Dopo il gol subìto Platini e compagni si svegliarono, e grazie alle reti del fuoriclasse francese, di Brio, di Briaschi e di Vignola chiusero la pratica.

Posted in Senza categoria


Rispondi