La nazionale militare italiana campione del mondo nel 1987

6214218377186418

C’è una nazionale italiana che è stata completamente dimenticata: quella militare. L’Italia dal 1950 al 2005 vinse ben otto titoli mondiali ed è stata in assoluto la squadra con il maggior numero di vittorie.

La nazionale militare era formata da calciatori che in quel periodo dovevano sottoporsi obbligatoriamente al servizio di leva.

Ci soffermeremo in particolare sulla nazionale del 1987, una compagine fortissima composta quasi esclusivamente da calciatori che giocavano in Serie A; infatti gli azzurri potevano annoverare tra le proprie fila calciatori del calibro di Gianluca Vialli, Ciro Ferrara, Paolo Baldieri, Massimo Brambati, Enrico Cucchi e altri giocatori importanti.

Nel 1987 il campionato del mondo fu disputato in Italia, ad Arezzo, dal 15 al 22 giugno.

L’Italia, allenata da Francesco Rocca, superò abbastanza agevolmente il girone eliminatorio battendo l’Egitto 1-0 e il Marocco con un perentorio 4-0.

In finale gli azzurri dovevano affrontare la Germania Ovest, squadra che schierava elementi di grande qualità come ad esempio Illgner, Bierhoff, Hassler e Reuter.

milit 2

Ecco le formazioni che scesero in campo nella finale giocata ad Arezzo il 22 giugno 1987:

ITALIA: Calattini, Ferrara, Gambaro, Pellegrini, Brambati, Ruotolo, Baldieri, Cucchi, Vialli, Notaristefano, Bonetti.

GERMANIA OVEST: Illgner, Gerstner, Kuhlmay, Zenter, Reuter, Kirchoff, Bierhoff, Hassler, Geilenkirchen, Strich, Schupp.

Gli azzurri superarono i tedeschi occidentali con il risultato di 2-0 grazie alle reti di Vialli e Baldieri, che all’epoca erano già stati due elementi di spicco dell’Under 21 allenata da Azeglio Vicini.

Un match che non fu mai in discussione e che dimostrò la netta superiorità tecnica e tattica della nazionale militare italiana.

Nella finalina per il terzo posto l’Egitto riuscì a battere il Belgio con un netto 4-1.

Rispondi