Eric Cantona: “Il mondiale in Qatar? Non lo guarderò. Per me non sarà una vera Coppa del Mondo”

6214218377186418

La decisione di disputare i mondiali di calcio in Qatar è sempre stata oggetto di discussione e fonte di polemiche. Eric Cantona, ex stella del Manchester United e della nazionale francese,  ci è andato giù pesante e in un’intervista di qualche mese fa al Daily Mail ha dichiarato:

“Il prossimo mondiale non mi interessa, per me non sarà una vera Coppa del Mondo e non la guarderò. Negli ultimi decenni ci sono stati molti eventi come le Olimpiadi o i Mondiali in paesi che stanno emergendo, ma il Qatar non c’entra nulla con il calcio. Non sono contrario all’idea di ospitare una Coppa del Mondo in un paese dove c’è la possibilità di sviluppare e promuovere il calcio, come il Sud Africa o gli Stati Uniti. Oggi il calcio è lo sport femminile più popolare in America, c’è molta immigrazione sudamericana e un grande potenziale per lo sviluppo di questo sport. In Qatar, invece, la verità è che non esiste un tale potenziale, non c’è niente. Si tratta solo di soldi.

Il modo in cui hanno trattato le persone che hanno costruito gli stadi, è orribile. Migliaia di persone sono morte, eppure celebreremo questa Coppa del Mondo. Capisco che il calcio sia un affare. Ma ho pensato che fosse l’unico posto dove tutti potessero avere una possibilità. E penso ancora che i giovani giocatori possano crescere in una zona molto povera, diventare calciatori e così salvare se stessi e la loro famiglia, il che è fantastico. E se sei bravo, sei bravo. È una meritocrazia: se sei il migliore giocherai ed è giusto. Meritocrazia e potenziale sono l’essenza del calcio, per questo è ancora più sorprendente il fatto che si sia organizzata una Coppa del Mondo in Qatar”.

Rispondi